12 Novembre 2013

Patente internazionale

patente-internazionale

La patente internazionale è una traduzione certificata dei dati contenuti nella patente. La patente internazionale è obbligatoria per noleggiare l’auto in tutti quei paesi che non utilizzano i caratteri romani, esempio in Russia, Cina, etc., per consentire alle autorità locali di poter tradurre ed interpretare il vostro permesso di guida nazionale.

La patente internazionale deve essere sempre accompagnata dalla patente nazionale.

Non è possibile noleggiare un’auto presentando la sola patente internazionale, senza la patente di guida nazionale.
La patente di guida nazionale deve essere  sempre in originale.
Non sono accettate fotocopie né patenti di guida scadute o poco leggibili.

Esistono tuttavia delle eccezioni circa l’obbligo della patente internazionale.
Per conoscere dove il permesso di guida internazionale è obbligatorio, è bene consultare il sito www.viaggiaresicuri.it dove, all’interno della scheda del paese, troverete tutte le informazioni aggiornate sulla patente e la viabilità.

Tra i paesi più comuni per il noleggio auto dove  è obbligatoria la patente internazionale troviamo l’Australia e il Sudafrica.
Negli Stati Uniti la patente internazionale è  raccomandata ma non obbligatoria.

Vi può capitare che un cliente che noleggia un’auto nei paesi in cui la patente internazionale è obbligatoria, riesca a ritirare l’auto anche senza questo documento.
Questo accade perché le società di autonoleggio, come Hertz, hanno un personale al banco che generalmente è abituato a trattare i permessi di guida nazionali e quindi non ha difficoltà a verificarne la validità anche se sono scritti in una lingua diversa.
Tuttavia, se il cliente che sta guidando l’auto a noleggio dovesse essere fermato da un’autorità locale potrebbe incorrere in una sanzione fino al sequestro del veicolo.

A Dubai e, più in generale, negli Emirati Arabi la patente internazionale non è obbligatoria per i cittadini residenti nell’Unione Europea.

Esistono due tipi di patente internazionale: Il modello “Ginevra 1949” che ha validità di 1 anno dalla data di emissione e il modello “Vienna 1968” che ha validità di 3 anni.
Alcuni paesi riconoscono solo il permesso conferme al modello “Ginevra 1949”, per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il sito www.viaggiaresicuri.it